Tronos Digital - Distribuzione digitale per artisti ed etichette Home

Targa Tenco 2016 lingue minoritarie

Targa Tenco 2016 lingue minoritarie

Cos’è la Targa Tenco

La Targa Tenco è un riconoscimento assegnato annualmente dal 1984 dal Club Tenco. È considerato il più prestigioso premio italiano in ambito musicale, assegnato da una nutrita giuria di oltre 200 giornalisti musicali italiani, scelti fra i più attenti alla canzone di qualità.

In ogni edizione viene assegnata una targa per le seguenti categorie

  • Album;
  • Interprete;
  • Opera Prima;
  • Dialetto (inizialmente attribuita alla migliore canzone dialettale, dal 1996 va al migliore album prevalentemente in dialetto).
  • Canzone (la Targa è stato sospesa dal 2006e ripristinata otto anni dopo).

Vincitori Targa Tenco 2016 per il miglior album di lingue minoritarie a ex aequo Claudia Crabuzza e James Senese

Schermata 2017-03-14 alle 16.36.38

 

Claudia Crabuzza – Com un Soldat

Si intitola “Com un soldat”, scritto e cantato in lingua algherese, un lavoro dalle tinte forti con sonorità dure, cadenzate, che prendono dal folk per arrivare ad un impatto decisamente rock. Il disco, pubblicato per l’etichetta Microscopi di Barcellona, racconta la storia di una donna-madre-combattente alle prese con le tante facce della vita, con emozioni differenti e contrapposte.

All’algherese Crabuzza va la prestigiosa Targa per l’album in dialetto con il disco in catalano di Alghero “Com un soldat” (salirà sul palco del “Tenco” il 21), ex equo a James Senese & Napoli Centrale con il napoletano “’O sanghe” (all’Ariston il 20). In finale c’erano anche Almamegretta, “Enneenne”; Stefano Saletti & Banda Ikona, “Soundcity. Suoni dalle città di frontiera”; Daniele Sepe, “Capitan Capitone e i Fratelli della Costa”.

Per l’artista algherese è stata un’estate di tante soddisfazioni, con il suo primo album come solista. Il Premio Tenco è stato preceduto qualche settimana fa dalla vittoria alle Botteghe d’Autore per la migliore interpretazione con il brano “L’Altra Frida” (dedicato a Frida Kahlo), Oltre ad essere stata selezionata tra i dieci finalisti del prestigioso Premio Parodi, l’unico in Italia dedicato alla world music.

Schermata 2017-03-14 alle 16.39.17

James Senese  – O Sanghe

L’altro protagonista insieme a Claudia Crabuzza a vincere il premio Tenco per il miglior album in dialetto è James Senese con “O Sanghe”.

James Senese è tra i padri fondatori del movimento musicale denominato Neapolitan Power, che, a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta, nacque e si sviluppò all’ombra del Vesuvio.                      Una storia musicale lunga più di 40 anni, iniziata a Miano (provincia di Napoli) con Vito Russo e Mario Musella negli Showmen e continuata con la straordinaria esperienza dei Napoli Centrale e la lunga collaborazione artistica con Pino Daniele.

“O’ SANGHE”, album uscito il 29 aprile 2016 scorso per l’etichetta “Ala Bianca/Warner”, è un nuovo orizzonte su cui si volge lo sguardo del sassofonista partenopeo, mai fermo due volte nello stesso posto. All’interno del disco tutti i riferimenti artistici che hanno fatto grande la sua musica, con una rinnovata carica espressiva. Funk, blues, venature jazz, e tanto mediterraneo, tanta Napoli nelle melodie, nelle storie raccontate; vita, lavoro, lotte quotidiane per la sopravvivenza, amore, fede. In “O sanghe” c’è groove da vendere, come solo James sa. A settant’anni compiuti, Senese si conferma come un artista senza tempo, con una riconoscibilità immediata ed un cuore intatto, che parla agli ultimi.

 

Altre produzioni di Claudia Crabuzza

Altre produzioni di James Senese

 

 

Fonti: Wikipedia, il mattino, premio Tenco, la nuova Sardegna, Alghero Eco.

16 marzo 2017 Senza categoria

Eventi